Blog

News, Approfondimenti e Curiosità

Quanto Dura?

La terapia analitico transazionale si basa su un contratto di lavoro condiviso tra paziente e terapeuta. Il paziente quindi si da uno scopo da raggiungere mediante il sostegno del terapeuta, ma le tempistiche con le quali raggiungerà il suo obiettivo “verificabile” “realistico” e “legale” sono legate al modo in cui il paziente condurrà la sua vita tra una seduta o l’altra, se si affiderà o meno al terapeuta, se accetterà il suo modo di essere con lui “non collusivo”, se non saboterà i suoi  passi avanti. Ogni paziente ha comunque il diritto di interrompere la terapia in qualsiasi momento, dopo averne comunque discusso con il terapeuta che seppur contrario dovrà “lasciarlo andare”.

Comments

comments

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La trasformazione delle nostre abituali carezze

Oggi volevo riflettere con voi sul significato e sull’importanza delle “carezze” che offriamo o riceviamo ogni giorno. …

La comunicazione al tempo dei social

Cosa succede quando ci mettiamo seduti dietro un pc o dietro lo schermo di un cellulare? E’ bene chiederselo visto che …

L’arte di separarsi senza perdersi: “Io non vorrei lasciarvi andare”.

Quante volte ci è capitato di “perdere” qualcuno? o di percepire un allontanamento come una reale perdita dell’altro? …