Categoria: Domande Frequenti

Cosa Dire?

Non esistono cose giuste o sbagliate da dire durante una seduta, semplicemente si può, se si vuole, dire ciò che si ritiene essere una priorità in quel momento. In base al diverso approccio psicoterapico è il terapeuta a gestire e veicolare più o meno la seduta. Per quanto riguarda il mio approccio viene data centralità al paziente, che viene aiutato e sostenuto nell’esposizione e nella specificazione di determinati argomenti che il terapeuta riterrà di maggior rilevanza e prioritari rispetto ad altri. Inizialmente gli approfondimenti richiesti dal terapeuta avranno lo scopo di comprendere nel minor tempo possibile le motivazioni che hanno condotto il paziente ad essere seduto  in uno studio di terapia di fronte ad uno sconosciuto a raccontargli cose che magari non ha mai detto a nessun altro.

Quanto Dura?

La terapia analitico transazionale si basa su un contratto di lavoro condiviso tra paziente e terapeuta. Il paziente quindi si da uno scopo da raggiungere mediante il sostegno del terapeuta, ma le tempistiche con le quali raggiungerà il suo obiettivo “verificabile” “realistico” e “legale” sono legate al modo in cui il paziente condurrà la sua vita tra una seduta o l’altra, se si affiderà o meno al terapeuta, se accetterà il suo modo di essere con lui “non collusivo”, se non saboterà i suoi  passi avanti. Ogni paziente ha comunque il diritto di interrompere la terapia in qualsiasi momento, dopo averne comunque discusso con il terapeuta che seppur contrario dovrà “lasciarlo andare”.

Psico-cosa?

Lo psicologo è un professionista che, una volta conseguita la laurea in psicologia, ha superato positivamente l’esame di stato ed è quindi abilitato all’esercizio della professione di psicologo. Il suo intervento non è psicoterapeutico ma di sostegno psicologico con un numero limitato di sedute.
Lo psicoterapeuta è un professionista che, una volta conseguita la laurea in psicologia o medicina, ha superato l’esame di stato e ha conseguito un’ulteriore specializzazione in psicoterapia presso una scuola quadriennale certificata dal miur, abilitandosi in questo modo all’esercizio della professione di psicoterapeuta.

Lo psichiatra è un medico che si è successivamente specializzato in psichiatria. si occupa di gravi disturbi mentali nell’adulto utilizzando psicofarmaci.
Il counselor è uno psicologo (anche se sotto questo titolo ci sono persone con mille titoli di studio) che si occupa di sostegno e benessere psicologico.
Vi invito a verificare se la persona a cui vi rivolgerete è uno psicologo, uno psicoterapeuta o uno psichiatra laureato, specializzato e iscritto all’albo… purtroppo ogni settore ha i suoi truffatori.

La trasformazione delle nostre abituali carezze

Oggi volevo riflettere con voi sul significato e sull’importanza delle “carezze” che offriamo o riceviamo ogni giorno. …

La comunicazione al tempo dei social

Cosa succede quando ci mettiamo seduti dietro un pc o dietro lo schermo di un cellulare? E’ bene chiederselo visto che …

L’arte di separarsi senza perdersi: “Io non vorrei lasciarvi andare”.

Quante volte ci è capitato di “perdere” qualcuno? o di percepire un allontanamento come una reale perdita dell’altro? …